elaborazione paghe
Elaborazione paghe e contributi

La definizione di addetto paghe e contributi sembrerebbe limitare le sue mansioni al calcolo di quanto spetta al dipendente come remunerazione del lavoro svolto e quanto deve essere pagato all'amministrazione fiscale per i contributi. In realtà, oltre a rappresentare il collegamento tra i tre capisaldi dell'attività lavorativa, ovvero il dipendente, il datore di lavoro e l'apparato fiscale statale, i suoi compiti sono molto più complessi e riguardano ogni aspetto del lavoro subordinato.
 

Questa posizione professionale è riservata a persone che possiedono conoscenze e competenze specialistiche e che sono disponibili ad un aggiornamento costante. Per avere un'idea delle molte responsabilità richieste ad un addetto paghe e contributi, ecco quali sono le azioni principali che questo professionista si trova ad affrontare durante l'attività lavorativa quotidiana:

 

  • elaborare le buste paga, calcolando la corretta retribuzione spettante, le varie indennità, le trattenute fiscali e quelle previdenziali.
  • gestire la parte amministrativa di ogni assunzione o cessazione del rapporto lavorativo. Ha la responsabilità di predisporre il contratto di lavoro e di rendere partecipe il dipendente di tutte le clausole retributive, fiscali e previdenziali.
  • elaborare e diffondere tra il personale tutte le comunicazioni contrattuali obbligatorie e tutti gli ordini di servizio che riguardano le risorse umane.
  • calcolare le presenze dei dipendenti. Può farlo attraverso procedimenti solo digitali o procedimenti misti che prevedono la tradizionale timbratura del cartellino o badge.
  • gestire le ferie, i permessi, i congedi, le aspettative e le pensioni.
  • tenere aggiornato con tutti i dati necessari il database del personale, rispettando e facendo rispettare la privacy, come da normative di legge.
  • gestire gli eventuali problemi amministrativi a livello di risorse umane. Si occupa delle problematiche che possono sorgere per ciò che riguarda gli aspetti retributivo, tributario e legale.
  • monitorare il costo del lavoro, presentando periodici report alla direzione. Contabilizza ogni costo sostenuto per il personale e determina il rapporto costo/guadagno per ogni dipendente, comunicando i risultati ai vertici aziendali.
  • fornire ai dipendenti consulenze in materia di diritto del lavoro. Sia su loro richiesta esplicita che per definire alcuni punti del sistema di lavoro subordinato, si preoccupa di studiare le soluzioni e di portarle a conoscenza del personale.

 

News in evidenza

11 giugno 2024

La seconda rata dell’imposta sostitutiva per l’estromissione agevolata

Il 1.07.2024, va corrisposto il rimanente 40% dell’imposta sostitutiva dell’8% sulle plusvalenze emerse dopo l’operazione di estromissione agevolata dei beni immobili strumentali dell’imprenditore individuale

11 giugno 2024

IMU 2024 e gli immobili di categoria D

Siamo prossimi alla scadenza del versamento della prima rata dell’acconto IMU 2024, il prossimo 17.6.2024 si rammenta che, recentemente, il MEF ha reso disponibile il Decreto 8.3.2024

4 giugno 2024

La flat tax incrementale e l’acconto IRPEF 2024

I soggetti che decideranno di applicare la flat tax incrementale, con riguardo al reddito conseguito nel 2023, dovranno porre molta attenzione nel calcolare gli acconti dovuti ai fini dell’IRPEF e delle relative addizionali per il 2024

4 giugno 2024

L’imposta sul valore delle cripto-attività

Ci stiamo avvicinando ai versamenti risultanti dai modelli REDDITI 2024 e occorrerà pagare anche il saldo 2023 e gli acconti 2024 dell’imposta sul valore delle cripto-attività, in vigore dal 1° gennaio 2023